testata ADUC
parcheggi abusivi
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
8 giugno 2021 0:00
 
buona sera proprietario di alcuni fondi a Empoli, sono 18 anni che la clientela (e non solo) di un pub, parcheggia sulle strade private, nonostante che all'inizio della strada ci sia un cartello sopra un palo, con divieto di sosta 0/24
Riccardo, da Empoli (FI)

Risposta:
se queste strade sono sprovviste di barriera di accesso e pur in presenza di cartelli segnalatori del divieto di sosta, pur trattandosi di proprieta' privata e' di fatto uno spazio fisicamente non inibito all'accesso pubblico. In breve, la cosa migliore sarebbe recintare o comunque comunicare al meglio possibile il fatto che è proprietà privata. L'azione di rimozione non puo' essere fatta, in quanto i carri attrezzi non possono prelevare auto senza il consenso del loro proprietario, a meno che non siano chiamati a farlo dalla polizia. Nel suo caso, la polizia non ha il potere di intervenire, perché non è una strada pubblica o comunque ad uso pubblico. Meglio procedere prima con un avviso di rimozione immediata da esporre sul cruscotto e, se in possesso dell'identita' del possessore (da dedurre eventualmente attraverso la targa), inviare prima una messa in mora: http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php Se poi l'abusivismo comporta l'impossibilità di accedere alla sua proprietà, potrà anche procedere con una querela per violenza privata.
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori