testata ADUC
verbale conciliazione corecom con telecom
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
24 maggio 2018 0:00
 
Buonasera,
il ns. studio ha conciliato presso il Corecom Toscana per un disservizio con Telecom. Il verbale di conciliazione prevedeva il rimborso di € 500 entro il 30 settembre 2017.
Ad oggi non abbiamo ricevuto tale rimborso nonostante numerosi solleciti a mezzo pec.
Notiamo che per un caso simile consigliate di rivolgersi al Giudice di pace. Ma non ci sembra che l'emissione di un decreto ingiuntivo rientri tra le sue prerogative. Con un titolo esecutivo come tale verbale, non è necessario rivolgersi al Giudice ordinario con l'assistenza di un avvocato?
Possiamo chiedere l'addebito delle spese legali e giudiziarie a Telecom?
Grazie per,la risposta.
Cordiali saluti.
Nicla, da Pistoia (PT)

Risposta:
riportiamo l'art. 12 della delibera AGCOM. "Se la conciliazione ha esito positivo, è redatto un verbale in cui si indicano i punti controversi e si dà atto dell’accordo, specificandone il contenuto. 2. Il verbale di conciliazione, sottoscritto, oltre che dalle parti, dal responsabile della procedura designato dal Co.re.com territorialmente competente, o dal suo delegato, che certifica l’autografia delle sottoscrizioni, costituisce titolo esecutivo ai sensi dell’articolo 2, comma 24, lettera b), della legge n. 481 del 1995. In caso di partecipazione a distanza il verbale è sottoscritto con le modalità di cui all’allegato n. 1 del presente Regolamento."
Pertanto in caso di mancato pagamento nei termini, non deve rivolgersi al giudice, ma intimare il precetto con pedissequo pignoramento dei beni del debitore. Il precetto può essere sottoscritto dalla parte personalmente e notificato al debitore. Per informazioni specifiche sul contenuto può consultare la ns. scheda https://sosonline.aduc.it/scheda/azioni+esecutive+generale+specificamente+titolo_10129.php
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori