testata ADUC
Scarpe nike con precoce logorio
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
22 novembre 2021 0:00
 
Buonasera, il 3 agosto 2021 ho comprato un paio di scarpe della nike e solo dopo un mese già presentava segni di precoce usura sia sui punti di piega della scarpe sia nei punti di cucitura della pelle alla tomaia. Recatomi al rivenditore trovavo massima comprensione e apertura per la risoluzione del caso dicendomi che avrebbero contattato la nike inviando anche delle foto delle scarpe. Dopo circa 10 giorni il rivenditore mi riferiva che la nike aveva risposto dicendo che non era un difetto di fabbrica, quindi per loro la faccenda era chiusa. Allorché il rivenditore ci ha proposto una ristrutturazione delle scarpe a loro spese, onore per la disponibilità e correttezza. Prima di procedere alla ristrutturazione, non vedendomi soddisfatto della risposta della nike ho deciso di fare un reclamo direttamente al produttore il quale, dopo aver mandato loro, scontrino, foto del codice del modello della scarpa, foto delle parti interessate dal precoce logorio, foto dell'etichetta interna delle scarpe e foto delle suole comprovante il poco utilizzo delle stesse, mi hanno risposto cosi:
"Purtroppo non e' possibile procedere con la richiesta di reclamo perche' il rivenditore non risulta essere fra i nostri partner o rivenditori autorizzati."
Ora mi chiedo, è possibile che la nike possa rispondere e cavarsela così per un paio di scarpe pagate 145 euro?
Grazie
Filippo, dalla provincia di BA

Risposta:
suo interlocutore è il venditore, a cui deve chiedere l'applicazione della garanzia di legge. Qui la nostra scheda pratica sulla garanzia legale:
http://sosonline.aduc.it/scheda/garanzia+dei+prodotti+due+anni+carico+venditore_14358.php
Venditore che, ci ha scritto, essere già disponibile. Valuti se l'intervento che le hanno proposto è risolutivo o meno, altrimenti può pretendere cambio o restituzione dei soldi.
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS