testata ADUC
Rimborso retta rsa
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
19 novembre 2021 0:00
 
Salve.
Vi scrivo in merito ad un caso che riguarda pagamento di una retta rsa. Una signora non autosufficiente con demenza senile, che si trova presso ricovero RSA che svolge sia privata che convenzionata, sta attendendo visita UVG per intervento ASL a sostegno economico della Signora e passare regime convenzionato, ma al momento la Signora deve pagare privatamente la sua retta che ammonta a 2400 euro al mese, la Signora non potendo da sola sostenere tale costo poiché come pensione prende 1100 euro più accompagnamento di disabilità 550 euro, arrivando a totalizzare 1650 euro, per poter arrivare a pagare 2400 deve attingere i restanti 750 euro da un micro fondo di risparmio personale di soli 5000 euro totali.
La signora di età 91 e riconosciuta disabile dal ASL di residenza con piccolo accompagnamento do 550euro, isee sia ordinario che per prestazioni socio sanitarie pari a 11,593.07 euro, patrimonio immobiliare pari a 0 nessuna casa di proprietà.
Ho letto che per legge chi ha più di 65 non autosufficiente, o disabilità, non ha casa di proprietà, e il sistema sanitario farsi carico 50% delle spese.
Volevo chiedere se tutti soldi che la signora deve anticipare per pagare retta privatamente in attesa della convenzione possono essere restituiti?
E se si, quale procedura bisogna fare o a chi rivolgersi?
Grazie
Stefano, dalla provincia di IT

Risposta:
no, non possono essere oggetto di restituzione, perchè al momento la signora si trova, appunto, in rsa a titolo privato. Trova ulteriori informazioni sul tema nella sezione del nostro sito dedicata all'argomento:
https://salute.aduc.it/info/rettersa.php
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS