testata ADUC
lampada votiva Areti
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
12 febbraio 2024 0:00
 
A giugno 2023 Areti ha comunicato che avevo diritto al rimborso di qualche decina di euro, relativi al contratto per la luce perpetua della tomba dei miei suoceri.
L'operatrice ha fatto presente che sarebbe stato possibile ottenerl solo dopo registrazione ed apposita richiesta on line.
Seguendo la procedura, ho avanzato la richiesta il 3/7/23. In mancanza di notizie ho inviato un sollecito il giorno 21/08/2023 (codice 01163923). Perdurando il silenzio, dietro suggerimento del call center, con mail, ho avanzato un reclamo il 23/10/2023, cui sono seguite due PEC, la prima il 21/11/23, la seconda il 22/01/2024.
In questi mesi ho telefonato almeno cinque o sei volte e, in ogni occasione, l'operatrice mi ha assicurato che avrebbe inviato un sollecito.
Tutto continua a tacere, anche se, almeno alle PEC, sarebbe previsto rispondere. Volevo chiedere un consiglio per riuscire a smuovere la situazione. Non è per l'importo, ormai è una questione di principio.
Potrebbe essere il caso di interessare ARERA?
Antonio, dalla provincia di AR

Risposta:
la vicenda che ci narra non rientra nella competenza dell'ARERA.
Potrebbe ricorrere, se lo ritiene economicamente vantaggioso ma ci pare di capire che non lo sia, ricorrere al diverso istituto della citazione orale.
Mandi un ultimo sollecito in cui farà espressamente riferimento alla citazione orale.
Se non otterra' quanto le spetta, potra' procedere con una causa presso il suo giudice di pace. Potra' farlo anche senza avvocato per importi inferiori a 1.100 euro attraverso una citazione orale (art. 316 del codice di procedura civile): espone oralmente i fatti, presentando la documentazione rilevante e le sue richieste al giudice di pace, il quale provvedera' a redigerle l'atto di citazione scritto. Consigliamo di chiamare l'ufficio del giudice per prendere un appuntamento o chiedere quando poter fare tale citazione orale. Questa la nostra scheda sul Giudice di Pace
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS