testata ADUC
Problema lavoro edile
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
30 giugno 2020 0:00
 
Buongiorno,
vorrei un consiglio riguardo un problema con la ditta edile che ha eseguito la ristrutturazione di casa mia.
I lavori, che comprendevano anche il rifacimento di 1 bagno e la creazione di una doccia, sono finiti a fine dicembre 2019, siamo entrati in casa a inizio anno e a marzo abbiamo visto sul muro della sala (che è il retro della doccia creata) comparire delle macchie da infiltrazione di acqua. Abbiamo chiamato la ditta edile, sono usciti col loro idraulico 2 volte di seguito, senza riuscire a risolvere il problema, hanno spaccato il muro della sala per vedere il retro del deviatore e nel mentre si sono accorti che non avevano murato attorno al deviatore. Per loro stessa ammissione probabilmente l'idraulico non conosceva il pezzo montato, ma l'aver chiuso una parete con un buco in mezzo senza dirci nulla per me è mala fede. Abbiamo su loro stesso consiglio fatto modificare la piastra del rubinetto doccia, ma rimontata il problema persiste. L'impresa edile non vuole uscire a smurare il deviatore e sostituirlo, in quanto sostiene che è difetto del pezzo, sta di fatto che il lavoro l'hanno fatto loro e non hanno segnalato nel montaggio nessun problema, ma anzi han fatto finta di nulla e han chiuso il muro come se nulla fosse.
Abbiamo tracciato tutto via pec, vorrei sapere cosa possiamo fare e quale è la procedura in caso si rifiutassero di effettuare il lavoro edile di smontaggio e rimontaggio nuovo pezzo e relative opere murarie (specifico che il pezzo nuovo e la manodopera del nuovo idraulico siamo disposti a pagarli noi, come già comunicato loro).
Grazie molte
Claudia, dalla provincia di MI

Risposta:
l'impresa ci pare l'unica controparte verso la quale indirizzare le richieste di intervento e di risarcimento del danno, se i lavori idraulici facevano parte del complesso delle opere di fornitura e montaggio; un eventuale difetto in un componente viene generalmente evidenziato nella prova di tenuta dell'impianto, che precede la fase di rifinitura della parete.
Si faccia valere con una lettera raccomandata A/R o PEC di messa in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
intimando la completa sistemazione dell'opera e un congruo risarcimento del danno subito eventualmente.
Nel caso in cui la società non accolga la sua richiesta, può scegliere se attivare un tentativo di conciliazione stragiudiziale presso la camera di commercio o il Giudice di Pace, oppure adire le vie legali. Qui le schede sull'argomento:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+camera+commercio_11797.php
http://sosonline.aduc.it/scheda/giudice+pace_15959.php
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori