testata ADUC
Mail Privata
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
14 febbraio 2020 0:00
 
Prima delle ultime elezioni in Emilia Romagna, inviai una mail al Presidente di Regione informandolo che che non lo avrei rivotato, a causa di un comportamento che io ritenevo scorretto dell'Assessore al Turismo Regionale, comportamento di cui anche il nostro Sindaco era informato. La segreteria del Presidente di Regione girò la mia mail al Sindaco della mia città il quale, alcuni giorni fa, in una riunione della Giunta comunale ha deciso di rendere pubblica la mia mail leggendola ad alta voce.
Chiedo se questo comportamento viola la mia privacy e soprattutto chiedo se il Sindaco ha violato qualche norma di legge decidendo di rendere pubblica una mail senza avvisare colui che l'aveva inviata ad altro destinatario. In quella mail era chiaramente espressa la mia intenzione di voto che ritengo giusto fosse salvaguardata, soprattutto da parte del Primo Cittadino della mia Città.
Come potrei agire contro il Sindaco, se del caso?
Grazie per l'aiuto
Buon lavoro a tutti voi
Con Cordialità
Giorgio, dalla provincia di PR

Risposta:
dipende se il Sindaco ha detto anche il nome e cognome di chi aveva inviato la mail. Nel caso l'avesse fatto, faccia una segnalazione al Garante della privacy: http://www.garanteprivacy.it
Altrimenti rimane solo una lettura generica documentale.
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori