testata ADUC
Basi per azioni legali contro host Airbnb
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
11 gennaio 2019 0:00
 
Salve,
Qualche mese fa io e un paio di amici avevamo prenotato un appartamento a Madrid con Airbnb. Una settimana fa nel momento in cui ci siamo presentati a Madrid suoniamo all'appartamento indicato e l'host non risponde. Lo chiamiamo e lui ci risponde dicendo che non ha più la casa e che non ha confermato nulla, mentre la prenotazione risultava correttamente accettata e i pagamenti ricevuti.
A quel punto contattiamo l'assistenza Airbnb e nel giro di 2 ore abbondanti arriviamo alla conclusione che oltre al risarcimento completo ci forniscono un ulteriore credito di 200€ per un'altra prenotazione. Purtroppo erano ormai le 23 circa e quindi nessun host rispondeva più alle chiamate per richiedere una nuova prenotazione (che comunque costavano tutte circa il doppio di quanto avevamo pagato noi mesi prima). Rimaniamo d'accordo con l'assistenza che per la notte ci saremmo trovati autonomamente una sistemazione (abbiamo trovato fortunatamente un ostello) e che ci saremmo risentiti il giorno successivo per trovare un altro host.
La mattina successiva come da accordi nel giro di un paio di ore troviamo un host disposto ad ospitarci e pur di proseguire la vacanza accettiamo di pagare altri 200€ circa di tasca nostra (oltre al rimborso della prenotazione annullata e al credito datoci da Airbnb per il disagio).
Onestamente l'assistenza di Airbnb (anche se con qualche peripezia) si è rivelata disponibile e ci è venuta incontro dandoci circa 160€ in più rispetto ai soli 40€ che secondo il loro regolamento avrebbero dovuto fornirci. Quello che ci chiediamo noi è se ci sono le basi per procedere legalmente contro l'host visto e considerato che per colpa sua abbiamo sprecato almeno una mezza giornata di vacanze, abbiamo passato una prima serata d'inferno in cui non sapevamo nemmeno se avremmo avuto un letto nel quale dormire, abbiamo dovuto passare quella notte in un pessimo ostello e abbiamo dovuto sborsare una
"notevole" cifra aggiuntiva per poter avere una camera priva (e non un appartamento come invece avevamo prenotato inizialmente).
Grazie in anticipo per l'aiuto.
Saluti
Alessio, dalla provincia di MO

Risposta:
il fatto che non siate stati avvisati della non disponibilità di quanto vi era stato confermato, è motivo per la pretesa che le vorrebbe fare. Si faccia valere con una lettera raccomandata A/R o PEC di messa in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori