testata ADUC
Prodotto difettoso
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
21 novembre 2020 0:00
 
A gennaio c.a. ho comprato un boiler da una società con sede in Roma con fattura in quanto ditta individuale.
Riscontro un problema di mal funzionamento e a giugno rendo il mio prodotto in cambio di uno stesso identico. Riscontro nuovamente lo stesso problema e a ottobre c.a. contatto nuovamente la società dove ho effettuato l'acquisto richiedendo assistenza sia al telefono che via pec.
La società dopo 15 giorni a seguito di telefonata e non per iscritto mi dice che loro non sono responsabili.
Leggo nelle vostre guide che per gli acquisti fra privati o tra ditte (acquisto con fattura intestata ad una ditta con partita iva) sono applicabili le generiche disposizioni del codice civile (art.1490 e segg.) che dispongono una garanzia di un anno a carico del venditore a fronte di "vizi che rendano il bene inidoneo all'uso o ne diminuiscano il valore". In questo caso la contestazione deve essere fatta entro otto giorni dalla scoperta dei vizi.
Quindi io non ho più garanzie al riguardo essendo passati 10 mesi dalla data fattura? Please, help
Chiara, dalla provincia di EE

Risposta:
se la nuova richiesta di assistenza è stata documentalmente inoltrata, lei puo' procedere a termini di legge. Altrimenti si faccia valere con una lettera raccomandata A/R o PEC di messa in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
denunciando il reiterato vizio del prodotto e intimandone la sostituzione o in alternativa la risoluzione del contratto e un congruo risarcimento del danno, ai sensi dell'art. 1490 e segg. del c.c,
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori