testata ADUC
Nessun valore comunicato AGCM su aumento bollette
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
23 novembre 2022 0:00
 
L’Art. 3, commi 1 e 2, D.L. 9 agosto 2022 n. 115, convertito in legge, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, L. 21 settembre 2022, n. 142, rubricato “Sospensione delle modifiche unilaterali dei contratti di fornitura di energia elettrica e gas naturale”, prevede testualmente che “1. Fino al 30 aprile 2023 è sospesa l'efficacia di ogni eventuale clausola contrattuale che consente all'impresa fornitrice di energia elettrica e gas naturale di modificare unilateralmente le condizioni generali di contratto relative alla definizione del prezzo ancorché sia contrattualmente riconosciuto il diritto di recesso alla controparte. 2. Fino alla medesima data di cui al comma 1 sono inefficaci i preavvisi comunicati per le suddette finalità prima della data di entrata in vigore del presente decreto, salvo che le modifiche contrattuali si siano già perfezionate.”
Art. 12 Preleggi Codice Civile “Nell'applicare la legge non si può ad essa attribuire altro senso che quello fatto palese dal significato proprio delle parole secondo la connessione di esse, e dalla intenzione del legislatore.”
Mi chiedo quale forza giuridica e di interpretazione della Legge abbia il comunicato stampa dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM), Autorità di Regolazione per Energia, Reti e Ambiente (ARERA), che interpretano una norma secondaria dello Stato?
A mio avviso nessuna. L'Autorità può comminare multe ma non interpretare leggi, ci mancherebbe!!
Cosa pensa di fare l'ADUC in merito?
Giacomo, dalla provincia di FI

Risposta:
l'Autorità non ha interpretato la legge, ma ha spiegato e puntualizzato la sua applicazione
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS