testata ADUC
international fairs directory
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
1 giugno 2018 0:00
 
Anch'io sono caduta nella trappola della iNTERNATIONAL FAIRS DIRECTORY e, seguendo i vostri consigli a riguardo, ho scritto loro una mail spiegando l'accaduto e intimandoli all'annullamento del contratto nonchè diffidandoli di insistere con la richiesta di pagamento. Ho quindi inoltrato la stessa mail anche al garante come da voi indicato.
Un tale Mario Rossi della International Fairs Directory mi risposto via mail, asserendo che tutto era chiaramente scritto nel form che io ho sottoscritto quindi non si tratta di truffa ma di mia disattenzione (vedasi allegato in cui ho copiato la mail).
Vorrei sapere come uscire una volta per tutte da questa situazione, visto che ho firmato per conto dell'azienda per la quale lavoro e la cosa mi sta creando problemi seri.
Vi ringrazio molto per l'attenzione.
Samira (VE)

Risposta:
non ha allegato l'ordine firmato contenente tutte le condizioni contrattuali (prezzo luogo di pubblicazione, durata ecc.). Non ci risulta di aver consigliato on line alcuna mossa sulla sua vicenda, che riceviamo solo odiernamente.
Da quanto scrive la Fairs, la vs. società ha un contratto intercorrente con FAIRS Directory avendo firmato un ordine per un annuncio pubblicitario a pagamento su sito internet. Le condizioni dovrebbero essere esplicitate sull'ordine firmato in base al quale nessun altro obbligo sarebbe a carico della Fairs. Al contratto non può essere applicata la normativa del Consumo, riguardante il recesso, in quanto esso si è svolto tra due società e non tra società e persona fisica. Comunque controlli sull'ordine le clausole sul recesso e i termini di esercizio.
Non riscontrandosi dall'allegato alcun palese inadempimento, non si può richiedere la risoluzione e neanche l'annullamento unilaterale; per cui La vs. società dovrà pagare il prezzo concordato dopo averlo controllato sulle condizioni riportate sul formulario d'ordine.
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori