testata ADUC
Fatturazione TIM
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
29 aprile 2022 0:00
 
Buongiorno,
avrei bisogno di sapere come posso comportarmi con TIM in quanto sono passata ad un altro operatore sia con la linea fissa in data 04/11/2021 che con i 2 cellulari in data 27/10/2021, avevo l'addebito in fattura con la promozione 3x2 TIM SMART+2 SMART PLUS e ho avuto conferma da parte loro che le linee sono state cessate/disattivate. Purtroppo non riesco a risolvere la situazione della fatturazione in quanto da quando ho dato disdetta fino a ieri continuano ad emettere fattture su fatture solo per le 2 linee dei cellulari anche se la disdetta è stata effettuata dal nuovo operatore nel momento in cui sono state attivate le nuove linee, ho inoltre sollecitato più volte sia al 187 che al 119, ho fatto numerose mail al 187 dove mi hanno risposto che hanno preso in carico la mia seganlazione ma non ho mai avuto risposta e in più ho fatto 2 raccomandate con ricevuta di ritorno in data 23/02/2022 e una in data 20/04/2022. Ho bloccato il pagamento in banca e in data 17/03/2022 ho ricevuto il primo sollecito di pagamento per 2 fatture emesse per il periodo di gennaio 2022 e febbraio 2022 e un'altro in data 30/03/2022 per 3 fatture emesse sempre per periodo di gennaio 2022, febbario 2022 e marzo 2022 traffico mai utilizzato in quanto già passato ad altro operatore, intimandomi inoltre di pagare entro 15 gg se no andranno per vie legali.
Ieri ho ricevuto il messaggio che è stata emessa una nuova fattura per il mese di aprile.
Non so come uscire da questa situazione, potete consigliarmi come posso fare per risolvere la situazione?
Grazie.
Saluti
Laura, dalla provincia di PV

Risposta:
vi è una procedura particolare per i rapporti fra società di telefonia e utenti;
questo cio' che dovrebbe fare, nell'ordine:
1. inviare un'intimazione al gestore con raccomandata a/r chiedendo eventualmente anche i danni
2. se alla lettera riceve risposta negativa oppure non riceve risposta alcuna, fare un tentativo di conciliazione presso il Corecom della sua Regione
3. se neanche la conciliazione va a buon fine, fare causa presso il suo giudice di pace oppure presentare istanza di definizione della controversia al proprio Corecom regionale, se abilitato, oppure direttamente all'Agcom utilizzando il formulario GU14.
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS