testata ADUC
Concessionaria recede dal contratto acquisto
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
17 ottobre 2022 0:00
 
Buonasera in Primavera di quest'anno abbiamo stipulato e firmato un contratto con una concessionaria Peugeot per l'acquisto di un furgone per la ditta, specificando che avremmo reso il nostro vecchio indietro, abbiamo lasciato una caparra di 500 euro e la consegna era prevista per il 31 agosto, dopo tale data non siamo stati contattati e a seguito di nostre diverse telefonate ci è stato risposto che loro recedono dal contratto e ci restituiranno 1000 euro, tutto questo è stato detto verbalmente senza nessuna raccomandata né scritto spiegandoci che purtroppo il furgone è aumentato molto e non ce lo possono più dare allo stesso prezzo. Ora ci troviamo a dover riordinare un furgone ed attendere vari mesi per l'arrivo di uno nuovo. Inoltre è aumentato molto di prezzo e ci hanno anche detto che se non prenderemo indietro i €500 d'acconto che sono diventati mille non vedremo neanche più quelli perché saranno trascorsi dei termini per il ritiro della caparra. Grazie per un vostro gentile riscontro
Antonella

Risposta:
il venditore che non fornisce l'oggetto durante la trattativa è costretto a pagare il doppio della caparra versata dal presunto acquirente. Quindi conviene riprendere tale somma e ripartire con un nuovo contratto.
 
 
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS