testata ADUC
Richiesta modifica contratto da Ener20
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
13 giugno 2015 0:00
 
Buongiorno
Nel mese di luglio 2011 ho aderito all'offerta di Ener20,(attivata poi in data 01/06/2012), concedendo in comodato d'uso il tetto della mia casa, per l'installazione di un impianto FV di 4,41 KW,usufruendo così di una riduzione solo sul conto energia consumata. Ener20( punto 4 all. B contratto) avrebbe usufruito di tutti gli incentivi previsti per tutta la durata del contratto(20 anni)assumendosi mandato irrevocabile ed esclusivo,senza rappresentanza per la stipulazione del contratto con l'impresa distributrice dell'energia per il trasporto dell'energia presso il punto di riconsegna(contratto di trasporto)e del contratto con Terna per il servizio di riconsegna(contratto di Dispacciamento). Nel contratto stipulato l'allegato B punto 10 (modifica del contratto) prevede che:"ove sopraggiungano,successivamente alla data di stipula al contratto, un mutamento dei termini e delle condizioni di approvvigionamento da parte di Ener20 parzialmente o totalmente incompatibili con il contratto: che comportino variazioni sostanziali dell'equilibrio economico in base al quale il contratto è stato concluso,Ener20 potrà proporre al cliente di apportare modifiche al contratto etc...)". Adesso Ener20 in base alle modifiche normative del FV : Legge n.9 del 21/02/2014- Deliberazione AEEGSI 179/14- Deliberazione AEEGSI 175/12 - D.L 138/2011.Ener20 propone, per evitare la riduzione dello sconto praticatomi, delle modifiche al contratto in cui il mandato irrevocabile ed esclusivo che si era assunto (scambio sul posto) non sarà più di sua competenza per il dispacciamento ma competenza del sottoscritto in quanto: il contratto di fornitura nel suo complesso è efficace in modo separato per l'energia elettrica prelevata dalla rete nazionale e per l'energia prelevata direttamente dall'impianto. In tal modo valore dell'energia scambiata con la rete elettrica del FV non sarà pagato più ad Ener20 ma al cliente, che corrisponderà lo stesso importo ad Ener20. In tal modo l'energia immessa in rete verrà pagata al valore precedenti alle modifiche normative solo se l'intestatario del contatore coincide con l'intestatario del contratto di vendita al GSE. Quali oneri mi assumerei con il GSE con queste modifiche?
Inoltre richiedo, se possibile inviando per fax copia del contratto e copia delle modifiche, la vostra consulenza riguardo alle modifiche richieste da Ener20 e che potrebbero essere non sono inerenti al punto 10 del contratto.
Ringraziando.
Francesco, da Nicolosi (CT)

Risposta:
la ringraziamo della segnalazione. Ci spiace però di non saperle rispondere non potendo valutare direttamente, con le informazioni che di riporta, la modifica contrattuale rispetto al contenuto del contratto. Per quel che sappiamo il "ritiro dedicato" non e' compatibile con lo "scambio sul posto" quindi può darsi che la modifica sia originata da ciò, ma in ogni caso una valutazione con queste informazioni e' difficile e rischia di non essere esaustiva. Se vuole possiamo dare un'occhiata più approfondita tramite il servizio di assistenza (a tariffa) previo invio della documentazione. Come primo passo dovrà scriverci da qui:
http://www.aduc.it/info/assistenza
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori