testata ADUC
mulpor company srl costa rica - contenzioso
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
29 aprile 2020 0:00
 
Salve vi scrivo in seguito ad una sottoscrizione di un contratto pubblicitario.
Sono Salvatore responsabile di una casa editrice e a seguito di una ns partecipazione ad una fiera di PIU’ LIBRI PIU’ LIBERO, ricevo una lettera intestata con il nome della manifestazione in cui mi veniva richiesto di riverificare i dati aziendali e completare le voci mancanti al fine di non essere cancellata dai nominativi della fiera.
Compilo il modulo, firmo solo la pagina della tabella e rispedisco il tutto al mittente.
La mia firma di risposta è datata il 04/05/18.
In data 19/06/18 ricevo un sollecito di pagamento per mail da INTERNATIONAL FAIRS DIRECTORY per una fattura emessa il 05/05/16 per un importo pari a € 1.212,00.
Mi inviano anche il modulo da me firmato e compilato a suo tempo che però integrano con altre pagine in cui viene spiegato il tipo di contratto che ho sottoscritto.
Faccio subito disdetta il 20/06/2018, Raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede legale in Costa Rica, che tornerà indietro il 5 luglio 2018 perché non è stata recapitata per insufficienza di indirizzo corretto, ma l’indirizzo è quello indicato sul loro modulo. E’ stata anche inviata anche una email dal mio legale che non ha mia ricevuto risposta.
Oggi In DATA 27/04/2020 mi arriva recupero crediti di € 3.751,67 oltre € 532,00 di spese recupero credito da Cipro da parte di IBCM, firmato ELISA VALENTI.
La pubblicità esiste sul sito www.inter-fairs.com con foto e descrizioni rubate dal mio sito ufficiale www.monettieditore.it per le quali io MAI avevo dato il consenso di pubblicare.
Mi trovo nella condizione di un raggiro e chiedo a Voi come poter procedere per non pagare alcunché e rendere nullo il contratto.
Vi ringrazio e attendo una Vs risposta prima possibile. Cordialmente
Salvatore, dalla provincia di SA

Risposta:
non ce ne voglia ma il suo avvocato che l'ha aiutata... si è fermato a quella inutile mail....? Questo solo per dirle (sperando che non abbia buttato via dei soldi per l'avvocato) di fermarsi e non fare nulla e di non rispondere a nessuno (giammai pagando un avvocato). Si tratta di richieste senza nessun valore legale, fatte solo per metterle paura. Solo se ricevesse una raccomandata A/R potrà replicare con altrettanto mezzo in forma di diffida (senza pagare avvocati che gliela scrivano) facendo presente che la sua sottoscrizione a quel contratto se la sono inventata e di non disturbarla altrimenti li porterà in giudizio:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori