testata ADUC
violazione codice strada
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
10 luglio 2019 0:00
 
sono entrato nell inrocio col rosso scattato da mezzo secondo mi mandano la penale con decurtazione di 6 punti e 133 euro chiedo cosa ho fatto di cosi' tanto grave.
non ho creato pericolo in quanto le auto ferme a dx e sx hanno dovuto attendere ancora 5 secondi prima di avere il verde di via (ho controllato personalmente) quindi nell'incrocio non cera pericolo di scontro almeno per altri 5 secondi tempo piu' che sufficiente per attraversarlo da parte mia l'intero incrocio.
quindi se il pericolo che ho creato era quasi uguale a zero perche' punirmi cosi' pesantemente?
perche' se uno attraversa un centro abitato a 60 km ora gli viene data
una multa molto piu' lieve ispetto a colui che l'attraversa a 200 km ora? perche' l'adeguatezza della pena viene rispettata nel caso della velocita' e non invece nel caso dell'attraversamento di un incrocio?
e' come mi avessero punito con la stessa pesantezza di chi attraversa il centro abitato a 200 km ora pur avendo infranto il limite di solo 10 km ora!!
Ripeto non voglio esentarmi dal pagare la violazione ma trovo estremamente esagerato il peso della punizione in quanto, non avendo creato pericolo per nessuno, sono strato punito come un vero pericolo pubblico!
Se fossi entrato nell'incrocio a semaforo rosso pieno da piu' di 5 secondi avrei incocciato le altre auto partite col verde ma, come ripeto, dalla comparsa del rosso per me a quella del verde per le auto in attesa sono passati 5 secondi che garantiscono abbondantemente l'abbandono dell'incrocio da parte mia e, ripeto, sono entrato nell'incrocio appena dopo mezzo secondo la comparsa del rosso!!!
quindi io qui vedo una deliberata intenzione di colpire alla cieca e non una consapevole valutazione dell'entita' del pericolo creato, come invece avviene, giustamente, nei casi di violazione dei limiti di velocita'!!
Ripeto io non esigo il completo annullamento della penale ma solo e semplicemente un adeguamento ragionevole e pertinente all'entita' della violazione.
e' questo possibile? perche' poi non si puo' neanche fermare lo scatto all'insu' della pena pecuniaria dopo i cinque giorni nel caso di un ricorso al giudice di pace?
E' questa la legge razionale o non invece un dittatoriale irresponsabile ultimatum?
ci si sente come davanti a un plotone senza alcuna possibilita' di difesa come invece dovrebbe essere in un paese civile!!
certo ho violato e pago per questo ma perche' pagare anche un danno o pericolo inesistenti ??
Adolfo, dalla provincia di PD

Risposta:
immaginiamo che lei sia consapevole che il codice della strada vada rispettato anche se talvolta possono sfuggire alcune logiche che il legislatore, invece, ha ritenuto opportuno codificare. Non è violando la legge (a meno che lei non voglia fare disobbedienza civile e quindi farsi portatore della battaglia per una qualche riforma, subendone le conseguenze) e chiedendo che il proprio caso di violazione sia valutato come eccezione... non dovendosi quindi applicare la legge così com'è, che si affronta la questione. La sua opinione, comunque interessante, può essere occasione di riflessione e per questo la pubblichiamo.
Ci consenta di dare il nostro contributo: se non ci fossero stati quei cinque secondi di conforto e di attesa per il passaggio da una posizione ad un'altra del semaforo, chi sbaglia (e passare col rosso è un errore) creerebbe tragedie e non solo pericoli. Nel suo caso è stato sanzionato il pericolo, sì che la prossima volta non trasformi l'infrazione in tragedia.
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori