testata ADUC
Sito di incontri continua a pretendere soldi
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
14 settembre 2019 0:00
 
Buongiorno,
ci sono cascato anche io.
Tempo fa, era la fine del 2018, mi sono iscritto al sito giovaniincerca.com pagando per qualche mese l’abbonamento premium. Cambiando carta di credito non sono riusciti a fare ulteriori prelevi e hanno iniziato a mandarmi mail minatorie chiedendo di pagare un debito aperto di 29,90 euro (l’importo di abbonamento mensile).
A questo punto ho usato una nuova carta di credito e ho comunque pagato questo l’ultimo debito da loro preteso, nonostante abbia trovato un solo profilo che mi abbia contattato che non mi chiedesse di iscrivermi a altri siti a pagamento…
Ad ogni modo, il giorno dopo aver pagato il fatidico debito aperto (il 19 giugno 2019), mi sono disiscritto sia cliccando su un link di cancellazione account per il quale ho ricevuto da loro mail di conferma, sia mandando fax (anzi due per sicurezza) al numero basato in UK utilizzando il loro modulo di disdetta indicato nelle loro terms and conditions (presenti sul loro sito del quale ho uno screenshot), conservando la ricevuta di avvenuta consegna.
Nonostante questo dopo qualche giorno hanno provato ancora a prelevare i soldi dalla mia carta di credito, non riuscendoci perché l’avevo già bloccata sulle operazioni online.
Hanno continuato a mandarmi mail minatorie scrivendo che avrebbero passato tutto ad una agenzia di recupero crediti se non avessi pagato un nuovo fantomatico debito aperto.
Oggi (12/9/2019) mi è arrivata la mail da una certa auer witte thiel (cercando online vedo che non sono l’unico) che sarebbero degli avvocati basati a Monaco di Baviera che mi intimano di pagare peraltro non più 29,90 euro ma 105,1 euro.
Vorrei chiedervi come mi difendo da persone simili, da questo che mi sembra un ingiusto stalkeraggio affinché smettano di torturarmi in questo modo o peggio (inviandomi lettere a casa ad esempio).
Sarebbero utili segnalazioni al garante della privacy? Una lettera di diffida?...o è sufficiente che non debba fare semplicemente nulla?
Vi ringrazio infinitamente, trovo molto utile la finalità della vostra associazione e mi sono sentito di fare una piccola donazione a prescindere.
Giuliano, dalla provincia di VA

Risposta:
non faccia nulla. Solo se e quando dovese giungerle una richiesta tramite raccomandata A/R potrà replicare con altrettant mezzo in forma di diffida, facendo presene che ha disdetto nei termini del loro regolamento:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione Utenti e Consumatori APS