testata ADUC
Intervento per problema caldaia
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
17 ottobre 2020 0:00
 
Buonasera sono  a segnalarvi il mio problema.
Nel maggio 2017 ho montato una caldaia Beretta a condensazione nuova. Nell'ottobre del 2018 quando ho convertito il riscaldamento sull'invernale i caloriferi non si accendevano  mentre l'acqua calda è sempre andata.
Ho contattato il centro assistenza vicino alla mia zona e mi hanno detto che c'era un problema alla scheda elettrica e non era in garanzia perché era passato un anno e non avevo fatto l'intervento annuale, quindi ho dovuto pagare io la sostituzione.
L'anno  scorso a ottobre il problema si è ripresentato nuovamente e ho richiamato lo stesso centro assistenza.
Dopo giorni e giorni di prove hanno sostituito di nuovo la scheda questa volta a loro carico non sapendo quale altro fosse il problema. Adesso, quasi un anno dopo, si ripresenta di nuovo lo stesso problema e li ho ricontattati a settembre, loro  mi hanno detto che sarebbero venuti, la scheda è in garanzia precisando pero' che il costo dell' intervento è di 50 euro per l'uscita e 20 euro ogni mezz'ora di manodopera dell'operaio.
A questo punto ho detto che avrei richiamato per fissare l'appuntamento e ho contattato un altro centro assistenza nella zona in quanto stanco di questa situazione e del centro assistenza al quale mi sono rivolto in quanto incompetenti nel risolvere il problema, perché impossibile che ogni anno si ripresenta lo stesso, per di più dovendo metterci anche dei soldi io stesso.
Questo centro assistenza mi ha consigliato di contattare direttamente il servizio  di assistenza Beretta.
Ho inviato un' email all'assistenza Beretta direttamente dal sito  in data  22/09/20 alla quale non ho mai ricevuto risposta, quindi ho chiamato e hanno aperto la pratica dicendo che avrebbero contattato direttamente il centro assistenza Beretta oggetto degli interventi precedenti per capire e cercare di risolvere il problema e mi avrebbero poi richiamato.
Ho chiamato ancora 3 volte sollecitando la pratica ma ad oggi dopo quasi 15 giorni dalla prima telefonata e quasi un mese dalla mia email inviata, nessuno mi ha mai ricontattato e sono in casa senza riscaldamento.
Potete gentilmente consigliarmi il da farsi. Grazie
Ivan, dalla provincia di BS

Risposta:
per prima cosa, la scheda è coperta da garanzia legale dei due anni. A meno che non l'abbia rotta lei, aveva diritto alla sostituzione in garanzia già nel 2018 da parte del venditore.
Ora come ora, le consigliamo di fare la richiesta motivata e documentata per iscritto sia al venditore sia al produttore, precisando di essere in garanzia.
Si faccia valere con una lettera raccomandata A/R o PEC di messa in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
Nel caso in cui la società non accolga la sua richiesta, può scegliere se attivare un tentativo di conciliazione stragiudiziale presso la camera di commercio o il Giudice di Pace, oppure adire le vie legali. Qui le schede sull'argomento:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+camera+commercio_11797.php
http://sosonline.aduc.it/scheda/giudice+pace_15959.php
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori