testata ADUC
ingiunzione di pagamento
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
18 luglio 2019 0:00
 
buongiorno, ieri mi e'stata recapitata un'ingiunzione di pagamento legata a una carta revolving sottoscritta nel 2007. nel 2009 ho perso il posto di lavoro e ho scritto alla societa' finanziaria comunicando che non riuscivo piu' a far fronte al rimborso mensile che mi avevano assegnato ma piuttosto di poter abbassare la rata.
non ho mai avuto riscontro ne solleciti. ora a distanza di 10 anni mi viene recapitata questa ingiunzione dal giudice di pace da una societa' di recupero al quale e' stato ceduto il credito. premetto che io lavoro come interinale, il contratto mi scade il 25 agosto e ne ho uno nuovo che va dal 26/08 al 20/12. oltretutto nell'ingiunzione non e' segnata la carta revolving ma un contratto di finanziamento. i debiti di prescrizione sono uguali a un classico finanziamento? se non pagassi come potrebbero procedere?
ho 40 giorni per potermi opporre ma effettivamente costa piu' l'opposizione che il debito. oltretutto sono gia' soggetta a un pignoramento immobiliare e ho altre cause piu' consistenti con la banca legate a un'attivita'. grazie
Maria, dalla provincia di TO

Risposta:
ogni diritto si prescrive normalmente in 10 anni; i crediti per prestazioni periodiche si prescrivono in 5 anni. Nel suo caso se il finanziamento è del 2007 e se in tale frattempo non le sono pervenuti solleciti di pagamento o altri atti di messa in mora tramite lettera racc.ta a/r, il debito è prescritto. Per far valere la prescrizione deve fare opposizione all'ingiunzione nei termini e nei modi ivi indicati, che sotto i 1000 euro non ha bisogno di avvocato. Se non fa opposizione e non effettua il pagamento, segue l'esecuzione sui suoi beni, compreso il 5° dello stipendio.
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori