testata ADUC
Disdetta WIND - Misura Internet
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
16 maggio 2019 0:00
 
Salve,
scrivo in merito ad una richiesta di recesso/disdetta vs. WIND effettuata più volte sulla quale ho ricevuto esito negativo.
Riporto di seguito il testo dell'ultima PEC inviata:
_________________________________________________________________
A seguito di numerose segnalazioni e di verifiche di diverso genere effettuate sulla mia linea, in data 07/04/2019 ho richiesto il recesso dal mio attuale contratto in quanto non risultano soddisfatte le condizioni contrattuali previste dal piano scelto relative alla banda minima prevista.
A certificazione del mancato rispetto della banda minimo ho inoltrato il certificato emesso dall'AGCOM dove si evidenzia l'irregolarità (riallego il certificato per comodità).
Nei giorni scorsi sono stato contattato dal vostro servizio clienti che mi ha comunicato la possibilità di recesso e anche di riconsegna del modem senza addebito (mi è stato addirittura fornito un numero per programmare con il corriere l'appuntamento per il ritiro).
In data 23/04/2019 ricevo una mail che mi dice che la mia contestazione non può essere accolta, contatto per cui il servizio 155 per delucidazioni che sostanzialmente mi conferma la disdetta ma non anche la possibilità di riconsegna del modem senza addebito.
Anche alla luce delle nuove disposizioni dell'AGCOM rispetto alla gestione del "modem libero" chiedo la possibilità di restituire il modem senza addebito delle rate mancanti.
Sono un affezionato cliente TRE da ormai molti anni e mi spiace davvero trovarmi in questa situazione...dover pagare una fibra per viaggiare in particolare la sera a malapena alla velocità di un ADSL e dovermi pertanto collegare con il cellulare per navigare dalla smart tv.
Chiedo pertanto la possibilità di restituire il modem senza addebito di:
-rate residue del modem fornitomi in modalità acquisto a rate;
Allego:
-il certificato emesso dall'AGCOM contenente evidenza delle irregolarità;
-copia del mio documento di identità
-copia ultima fattura emessa _________________________________________________________________
A fronte di questa richiesta oltre ad avermi comunicato che la richiesta non può essere accolta per parametri in linea mi hanno effettuato una richiesta di disdetta volontaria con addebito di costi di disdetta e rate mancanti del modem.
Come posso procedere in merito?
Il 20 di questo mese mi addebiteranno in fattura i costi di disdetta e le rate residue del modem, ne blocco l'addebito o le pago?
Attendo una gentile risposta in merito.
Allego:
Misura Internet
Grazie
Davide, dalla provincia di MB

Risposta:
questo cio' che dovrebbe fare, nell'ordine:
1. inviare un'intimazione al gestore con raccomandata a/r chiedendo eventualmente anche i danni:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
2. se alla lettera riceve risposta negativa oppure non riceve risposta alcuna, fare un tentativo di conciliazione presso il Corecom della sua Regione:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+obbligatoria+davanti+al+corecom_15317.php
3. se neanche la conciliazione va a buon fine, fare causa presso il suo giudice di pace oppure presentare istanza di definizione della controversia al proprio Corecom regionale, se abilitato, oppure direttamente all'Agcom utilizzando il formulario GU14.
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori