testata ADUC
Obblighi verso funzionari, ufficiali e agenti: l'art. 192 Codice della Strada
Scarica e stampa il PDF
Scheda Pratica di Katia Moscano
1 febbraio 2005 0:00
 
Ultimi aggiornamenti: 16/4/2009 e 3/2/2011

L’articolo dispone l’obbligo di fermo per l’automobilista dietro invito dei funzionari, agenti e ufficiali qualora essi siamo in uniforme o muniti dell’apposito segnale distintivo.
Gli automobilisti sono tenuti ad esibire, su richiesta, il documento di circolazione e la patente di guida e ogni altro documento obbligatorio (certificato di assicurazione e quello dell’avvenuto controllo del gas di scarico).

I funzionari, ufficiali ed agenti possono:
- procedere all’ispezione del veicolo per verificare l’osservanza delle norme relative alle caratteristiche e all’equipaggiamento del veicolo medesimo;
- ordinare di non proseguire la marcia al conducente del veicolo, qualora i dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione, o i pneumatici presentino difetti o irregolarita’ tali da determinare grave pericolo per la propria o altrui sicurezza, tenute presenti le condizioni atmosferiche o della strada;
- ordinare in caso di specifiche situazioni il fermo del veicolo.

Gli organi di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza possono formare posti di blocchi e se necessario usare specifici mezzi per arrestare la marcia dei veicoli che non si siano fermati nonostante l’invito a farlo.

Gli automobilisti devono seguire le indicazioni che il personale militare impartisce, anche non coadiuvato dal personale di polizia, per consentire il passaggio dei convogli militari.

Qualsiasi automobilista che violi gli obblighi su menzionati e’ soggetto alla sanzione amministrativa variabile da 80 a 318 euro (dal 1/1/2011), con sottrazione di tre punti dalla patente.

Chiunque non si fermi all’intimazione delle forze dell’ordine, ove il fatto non costituisca reato piu’ grave, e’ punito con una sanzione da 1256 a 5030 euro (dal 1/1/2011), con sottrazione di 10 punti dalla patente. 

PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori