testata ADUC
Telefonini e tassa concessione governativa. Richiesta rimborso
Scarica e stampa il PDF
Modulo 
9 marzo 2011 11:14
 
Attenzione!
- Prima di utilizzare questo fac simile si legga questa scheda riassuntiva: 
RIMBORSO TASSA DI CONCESSIONE GOVERNATIVA TELEFONINI: COSA FARE
- Questo fac-simile non e' un modulo da utilizzare a riempimento; va copiato (con il copia/incolla) su un file word, personalizzato e poi stampato e firmato;
- La lettera va poi inviata per raccomandata a/r alla Direzione provinciale dell'Agenzia delle entrate; per l'Aduc e' sufficiente un invio per conoscenza per posta ordinaria.


_________________________INIZIO FAC-SIMILE_____________________________________
Raccomandata A/R di messa in mora e interruzione della prescrizione

Spett.le
Agenzia delle Entrate Direzione Provinciale di.............................................
(città e indirizzo) (trova l'indirizzo QUI)

p.c.
Aduc - Associazione per i diritti degli utenti e consumatori
via Cavour 68, 50129 Firenze
(per l'invio per conoscenza all'Aduc utilizzare email o posta ordinaria) *



OGGETTO: Richiesta di rimborso Tassa di Concessione Governativa

Spettabile Agenzia,

Il sottoscritto  ……………………….......................................................................................................................

nato/a a …………..................................................................................................... il ………….............................

residente in ……………..........................................................................................................................................

codice fiscale …………………....................................

premesso che
1. come più volte emerso e confermato dalle numerose pronunce di varie Commissioni Tributarie italiane, sia Provinciali che Regionali, la Tassa di Concessione Governativa non è dovuta per abrogazione implicita della normativa, da parte del Codice delle Telecomunicazioni (D.Lgs. 259/2003) recante disposizioni in materia di liberalizzazione dei servizi di comunicazione;

2. è intestatario/a di un contratto privato/business

con................................................................................... (il nome del gestore di telefonia mobile)

stipulato nel .................................................................................... (mese ed anno),

ed ha corrisposto per esso la Tassa di Concessione Governativa fino al ........................................................ (mese ed anno).

Vi intimo
il rimborso degli importi indebitamente corrisposti (non oltre dieci anni indietro) e quantificati in

.....…. ................mensilità a euro …........................ al mese, per un totale di euro .............................…. .

Laddove, entro e non oltre i termini di legge, non avrò ricevuto alcuna comunicazione ove si indichino modi e tempi del rimborso richiesto, provvederò ad adire, senza ulteriore avviso, le competenti sedi giurisdizionali.


Distinti saluti

Luogo....................................................................... data .............................................

Firma .....................................................................................................................................

_________________________________FINE FAC-SIMILE__________________________________


....e se l'Agenzia delle Entrate risponde no...o non risponde affatto?
In tal caso, dal giorno del ricevimento della comunicazione di diniego o dal 90esimo giorno del silenzio (il cosiddetto "inadempimento”), decorreranno i termini per impugnare l'atto davanti alla commissione provinciale tributaria.
Attenzione! Se la controversia non supera i 20.000 euro (quindi nella maggioranza dei casi inerenti la tassa di concessione governativa) deve essere seguita la procedura del reclamo obbligatorio per le liti fiscali.
Leggete attentamente questa nostra scheda pratica prima e in vista di agire: LITI FISCALI: IL RECLAMO OBBLIGATORIO


(*) Ribadiamo che non importa che inviate all'Aduc la copia conoscenza per raccomandata, e' sufficiente spedire la lettera per posta ordinaria. Molto gradito, invece, sarebbe un contributo inserito in busta.

 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori