testata ADUC
Agevolazioni ICI, IMU e TASI: conta la dimora abituale di tutta la famiglia (Cassazione sentenza n. 303 del 9/1/2018)
Scarica e stampa il PDF
Sentenza 
9 gennaio 2018 10:52
 
Il ricorso riguarda nella fattispecie l'esenzione ICI riconosciuta in un primo momento dai giudici di appello ad una contribuente nonostante solo lei risiedesse nell'abitazione mentre il resto della famiglia (coniuge e figli) risultasse residente e dimorante altrove.
La Corte di Cassazione ha invece precisato che in tema di detrazioni per l'abitazione principale" occorre che il contribuente provi che l'abitazione costituisce dimora abituale non solo propria, ma anche dei suoi familiari, non potendo sorgere il diritto alla detrazione ove tale requisito sia riscontrabile solo per il medesimo." 
Le agevolazioni coinvolte sono quelle previste dai regolamenti comunali per i propri tributi (ICI, IMU, TASI) collegate al requisito che l'immobile costituisce abitazione principale del nucleo familiare, intesa, lo ricordiamo, come residenza anagrafica.
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori