testata ADUC
Trasparenza sui costi ex-post nei servizi finanziari, modulo per la diffida
Scarica e stampa il PDF
Modulo 
5 marzo 2019 17:11
 
Dall'inizio dello scorso anno è pienamente in vigore una normativa (Reg. UE 2017/565) la quale – per usare le parole della stessa Consob - “impone in modo incondizionato, chiaro ed esplicito, agli intermediari di fornire agli investitori, ex ante ed ex post, informazioni in forma aggregata su tutti i costi ed oneri connessi ai servizi prestati ed agli strumenti finanziari, per consentire al cliente di conoscere il costo totale ed il suo effetto complessivo sul rendimento.” Qui un ulteriore approfondimento.
Le banche, per tutto il 2018 non hanno ottemperato all'obbligo di comunicare i costi ex-post, cioè quelli effettivamente sostenuti, ed anche ad inizio 2019 stanno facendo di tutto per non farlo.
Chiediamo a tutti i clienti delle banche che hanno effettuato investimenti finanziari di farsi parte attiva e far valere i propri diritti chiedendo alle banche di comunicare questi costi.

Di seguito, il modulo da inviare per raccomandata a/r o PEC all'Ufficio Reclami della propria banca per ottenere quanto dovuto.

==== INIZIO MODULO ====

Data ____/____/____


Destinatario
Ufficio Reclami
[____ Nome intermediario/Banca____]
[ _________ Indirizzo ____________]
[ o via pec: __________________ ]

e.p.c. Consob - Divisione Tutela del Consumatore -
Via G. B. Martini, 3 - 00198 Roma
(o via pec: consob@pec.consob.it)

e.p.c. Aduc – Associazione Diritti Utenti Consumatori
Via Cavour, 68 50129 Firenze
(o via email: investire@aduc.it)


Oggetto: reclamo per violazione del Regolamento Delegato UE 2017/565 art. 50 e richiesta comunicazioni costi ex-post per il 2018 in forma aggregata ed analitica.

Spettabili,

io sottoscritto [ ________Nome _________], [ ________Cognome _________], [ ________Indirizzo _________], [ ________Telefono _________], [ ________email _________], Titolare del conto corrente / dossier titoli n…..

PREMESSO CHE

- Ad inizio 2018 è entrato in vigore il regolamento delegato UE 2017/565 che impone agli intermediari finanziari di comunicare ex-post i costi effettivamente sostenuti dai loro clienti.
- Durante tutto il 2018 ed a tutt’oggi non mi è stata fatta alcuna comunicazione in merito ai costi ex-post e ciò mi ha impedito di effettuare le opportune scelte d’investimento consapevoli

CHIEDO

Che mi vengano comunicati, nel più breve termine possibile e comunque non oltre 30 giorni, sia in forma sintetica che in forma analitica, tutti i costi degli investimenti da me sostenuti sostenuti nel 2018.

Resta inteso che in caso di inadempimento di quanto richiesto nei termini sopra esposti ci vedremo costretti ad adire l’Arbitro per le Controversie Finanziarie presso la Consob al fine di ottenere le informazioni che la legge vi impone di comunicarci oltre ad un ragionevole risarcimento del danno in via equitativa.

Distinti saluti.

Firma __________________________________

==== FINE MODULO ====
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori