testata ADUC
Fatture Vodafone di contratto inesistente
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
30 gennaio 2020 0:00
 
Buongiorno
Sto ricevendo fatture vodafone per una sim dati, ma io non ho alcuna sim dati ne vodafone ne di altri. Inoltre nella prima fattura il codice fiscale era errato. Ho contattato il servizio clienti. Ho avvisato dell'errore non avendo sottoscritto alcun contratto, informandoli per giunta che il c.f. era sbagliato. Mi hanno fatto alcune domande e mi hanno chiesto quale fosse il mio c.f.. Glielo ho comunicato in buona fede evidenziando quanto fosse diverso. Mi hanno detto di non preoccuparmi, di non pagare nulla e che era tutto risolto. Ma mi sono poi arrivate altre 3 bollette con il c.f. corretto che io stesso gli avevo stupidamente comunicato. Non le ho chiaramente pagate. Come devo comportarmi?
Ringrazio anticipatamente.
Angelo, dalla provincia di LC

Risposta:
non si finisce mai di apprendere i sotterfugi che alcuni gestori telefonici utilizzano per cercare di carpire illegittimamente soldi alle loro vittime. Questa della correzione del codice fiscale per "sistemare" la vicenda e invece correggere il loro "errore", è veramente scandalosa.
Comunque, finché le arrivano richieste per posta ordinaria o per qualunque altro mezzo che non sia tracciabile (l'unico è la raccomandata A/R), ignori le loro pretese. Solo se e quando dovessero farsi avanti con una raccomandata A/R, in quel caso, facendo presente la sua estraneità e la loro "furbizia" in malafede rispetto al codice fiscale e alla sua buona fede, questo cio' che dovrebbe fare, nell'ordine:
1. inviare un'intimazione al gestore con raccomandata a/r chiedendo eventualmente anche i danni:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
2. se alla lettera riceve risposta negativa oppure non riceve risposta alcuna, fare un tentativo di conciliazione presso il Corecom della sua Regione:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+obbligatoria+davanti+al+corecom_15317.php
3. se neanche la conciliazione va a buon fine, fare causa presso il suo giudice di pace oppure presentare istanza di definizione della controversia al proprio Corecom regionale, se abilitato, oppure direttamente all'Agcom utilizzando il formulario GU14.
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori