testata ADUC
Avviso di giacenza Multa durante Decreto #IoRestoAcasa
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
21 marzo 2020 0:00
 
Salve,
In data 16/03/20, ricevo un avviso di giacenza per una multa da parte del postino comunicandomi per mezzo del citofono che non può consegnarmi la lettera degli atti giudiziari in quanto secondo le regole delle poste italiane, non è consentito entrare in contatto con i destinatari data l'emergenza COvid-19, pertanto lascia l'avviso di giacenza invitandomi ad andare nell'ufficio postale e che ho tempo 10gg dalla data di notifica per ritirare la raccomandata.
Inoltre in data odierna 19/03, ricevo un'ulteriore avviso da parte del postino nella quale si evidenzia la mancata consegna della raccomandata per "assenza del destinatario" (pur essendo a casa a eseguire gli obblighi istituzionali del DPCM).
Quindi, chiamo l'ufficio postale di rif. la quale mi invita a non venire in ufficio a causa di assembramenti di fronte gli sportelli con annesse forze dell'ordine e della polizia locale per invitare le persone ad evitare assembramenti.
Alla luce dei fatti, mi rendo conto che non è proprio il caso di recarmi nell'ufficio postale a prelevare la raccomandata, tuttavia oltrepassati questi 10 gg, il mittente riceverà la notifica di ritorno da parte del postino e non mia, quindi mi chiedo come faccio a tutelarmi laddove riceverei ulteriori notifiche/moratorie da parte del mittente?
Altresì, la notifiche degli atti giudiziari sono nulli di fronte all'emergenza COvid-19?
SAluto cordialmente
Giuseppe, dalla provincia di BO

Risposta:
a ns. avviso il ritiro di un atto raccomandato alla posta è motivo valido di necessità per non incorrere in sanzioni; si porti i documenti giustificativi e l'autocertificazione. In mancanza di modifiche normative la notifica di atti giudiziari non è affetta da nullità per emergenza covid 19.
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori