testata ADUC
Teleriscaldamento e distacco
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
9 novembre 2018 0:00
 
Buongiorno,
per una morosità di una bolletta esorbitante, fra l'altro contestata nell'importo, mi hanno staccato la fornitura di Teleriscaldamento.
Da quanto vedo la fornitura di teleriscaldamento è passata sotto l'ARERA dal 01/10/2018 per quanto riguarda modalità e termini.
Il distacco è avvenuta senza nessuna comunicazione di nessun tipo, di venerdi pomeriggio. Va anche descritta la situazione di totale monopolio della società in quanto, per conformazione dell'edificio al teleriscaldamento, non esiste la possibilità di scegliere, per gli inquilini, un operatore commerciale in concorrenza ma solo quello imposto. Volevo sapere se esiste un "tariffario giornaliero" per richiedere il rimborso viste le modalità illegittime del distacco o cmq i riferimenti normativi per procedere alla contestazione e la legittimità dell'assenza di opzione di scelta nel fornitore-distributore.
Grazie
Pietro, dalla provincia di MI

Risposta:
se il distacco è avvenuto in deroga alle modalità previste nel contratto di fornitura, questo cio' che dovrebbe fare, nell'ordine:
1. inviare un'intimazione al gestore con raccomandata a/r denunciando l'illecito contrattuale e chiedendo anche i danni:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
2. se alla lettera riceve risposta negativa oppure non riceve risposta alcuna entro 50 giorni, fare un tentativo di conciliazione presso l'Autorita' dell'energia Arera (ex Aeegsi):
http://sosonline.aduc.it/scheda/energia+elettrica+gas+conciliazioni+obbligatorie_25396.php
3. se neanche la conciliazione va a buon fine, si potra' fare causa presso il proprio giudice di pace, anche senza avvocato per importi inferiori a 1.100 Euro:
http://sosonline.aduc.it/scheda/giudice+pace_15959.php
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori