testata ADUC
RETTE PER IL RICOVERO IN RESIDENZA SANITARIA ASSISTENZIALE (RSA) PER GLI ANZIANI NON AUTOSUFFICIENTI. RICHIESTA DI RIMBORSO
Scarica e stampa il PDF
Modulo 
8 gennaio 2006 0:00
 
(da inviare come raccomandata A/R. Lettera semplice all'Aduc per conoscenza)


-Egr. Direttore Generale Asl..............................................................

Via.................. cap............. citta'.............................................

oppure

-Egr. Sig. Sindaco (o Presidente del Consorzio) (vedere nota 1)............

via.................................. cap...... citta'........................................

P.c.
Spett.li ADUC - associazione diritti utenti e consumatori
Coordinamento etico dei cargivers
Via Delle Eriche 38, 56018 PISA (*)


Oggetto: Richiesta rimborso integrazione retta

Il sottoscritto.........................................

Abitante a (cap e citta')......................................................

Via e n.............................................................

Tel. (incluso cellulare).......................................................

E-mail...............................................

In qualita' di ........................................................................
(coniuge, nipote, fratello, sorella, etc.)

Del/la sig. ra.......................................................

ricoverato/a dal ...............................

presso la RSA di (cap e citta')...............................................

via ................................................

VISTO


L'art. 25 della L 328/2000, l'art. 3 - comma 4 punto 2 ter del D. L.vo n. 130/2000 e, in risposta alla denuncia dell'Aduc, la nota del 15/12/05 (prot. n.125/32935/10.02 ) a firma Dr. Aldo Ancona, Direttore Generale del Diritto alla Salute della Regione Toscana: "...il riferimento che richiama le previsioni del Codice Civile in materia di "tenuti agli alimenti" e' SICURAMENTE INAPPLICABILE nei regolamenti per i servizi residenziali e di cura agli anziani."

CHIEDE


Il rimborso di quanto "ingiustamente" pagato a partire dal giorno 8 novembre 2000 (data di entrata in vigore della legge 328) fino ad oggi, come "integrazione retta" a favore del congiunto di cui sopra.

Infine si comunica che se cio' non avverra' entro 15 giorni dalla ricezione della presente, si rivolgera' in giudizio con beneplacito di spese e danni.

Distinti saluti.

Firma ....................................

Data ..................................................


Nota 1
E' opportuno scrivere al Sindaco (se i servizi assistenziali sono gestiti dal Comune di residenza del ricoverato) o al Presidente del Consorzio (qualora la gestione dei servizi assistenziali sia stata affidata al Consorzio.


Per ulteriori informazioni contattare:

Aduc - associazione diritti utenti e consumatori
Coordinamento etico dei cargivers
Via Delle Eriche 38, 56018 Pisa Tel. 050 30022 - 347 1278521
e-mail: g.mannini@aduc.it



Comunicati e informazioni sulla vicenda: clicca qui

(*) Ribadiamo che non importa che inviate all'Aduc la copia conoscenza per raccomandata, e' sufficiente spedire la lettera per posta ordinaria. Molto gradito, invece, sarebbe un contributo inserito in busta.
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori