testata ADUC
problema telefonia FISSA VODAFONE
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
11 settembre 2019 0:00
 
Ho chiesto il trasferimento a VODAFONE per la rete fissa di mia madre che abita in un comune in cui il segnale della telefonia cellulare è molto debole.
Arrivato il telefono mi sono accorto che era un telefono FISSO che funziona con una sim: in pratica un cellulare.
Ho subito fatto presente la cosa (il telefono non ha mai funzionato) chiamando il 190 innumerevoli (difficilissimo parlare con un operatore), ho mandato sia una raccomandata che una PEC.
Il loro tecnico è uscito confermando che c'era ASSENZA DI CAMPO nella zona (ho il report firmato dal tecnico).
Tutto questo con emissione di fattura per il servizio di telefonia (che non ho mai pagato).
Ora sto aspettando loro risposta dopo la PEC inviata alla fine di AGOSTO!
Dopo quasi 6 mesi mia madre 80enne è ancora senza la linea fissa.
La nostra richiesta è lo storno delle fatture emesse e non avere spese per uscire anticipatamente da VODAFONE.
Vi chiedo se devo attendere sperando che la PEC venga presa in considerazione, come mi ha confermato un operatore del 190, oppure devo fare qualcos'altro.
In attesa di vostre notizie.
Francesco (MB)

Risposta:
crediamo che attendere non la porterà a nulla.... per cui, avendo giò fatto i tentativi di accordo bonario, per il prosieguo, legga qui:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+obbligatoria+davanti+al+corecom_15317.php
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori