testata ADUC
disattivazione utenza wind
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
15 gennaio 2020 0:00
 
Salve sono Giuseppe, dopo circa due anni di contratto con operatore WIND (dal 27.08.2017 al 7.11.2019) sono passato ad altro operatore (Vodafone) - nel decorso mese di dicembre mi è stata recapitata una fattura di pagamento con scadenza il 12.01.2020 addebito su cc dell'importo di 183,53 euro di cui euro 120,00 di rata finale modem e 65,00 di costo per attività di cessazione servizio. E' giusto? o viene violato quanto stabilito dalle varie delibere in merito dalla AGCOM?
Grazie
Giuseppe, dalla provincia di FE

Risposta:
in teoria sembra giusto. Dovrebbe controllare l'importo delle spese previsto per la cessazione. Per il modem (che ci sembra che lei abbia acquistato e abbia pagato a rate), invece, lei può scegliere se pagare il restante in un'unica soluzione o continuare a pagare la rete fino alla fine.
Qui le norme: https://sosonline.aduc.it/scheda/telefonia+guida+veloce+ai+diritti+alle+tutele_1378.php
Nel caso, questo cio' che dovrebbe fare, nell'ordine:
1. inviare un'intimazione al gestore con raccomandata a/r chiedendo eventualmente anche i danni:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora+diffida_8675.php
2. se alla lettera riceve risposta negativa oppure non riceve risposta alcuna, fare un tentativo di conciliazione presso il Corecom della sua Regione:
http://sosonline.aduc.it/scheda/conciliazione+obbligatoria+davanti+al+corecom_15317.php
3. se neanche la conciliazione va a buon fine, fare causa presso il suo giudice di pace oppure presentare istanza di definizione della controversia al proprio Corecom regionale, se abilitato, oppure direttamente all'Agcom utilizzando il formulario GU14.
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori