testata ADUC
Senza Titolo
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
27 gennaio 2005 0:00
 
Mi rivolgo a voi per quanto di incredibile mi e' successo: il giorno 9/1/2005 tornando da una gita fuori Palermo la mia macchina una polo volksvagen si e' fermata e a nulla sono valsi i tentativi per farla camminare. Riesco a fare trainare la macchina presso la piu' vicina officina autorizzata volksvagen gestita da [....].
Successivamente mi vine detto che la frizione della mia macchina e' rotta costo euro 550 comprensivo di manodopera. Sopo 2 giorni l'officina mi comunica che anche i freni sono rotti costo euro 470 compreso manodopera. Dopo altri 2 giorni altra comunicazione le valvole del motore sono storte costo 600 euro compreso manodopera totale 1620 euro, vengono eseguiti i lavori con il mio benestare ma quando vado a ritirare la macchina [...] mi presenta un conto di 1900 euro dicendo di non ricordare di avermi fatto quei preventivi che, ahime', erano stati soltanto orali. Alle mie rimostranze [...] mi ha insultato gridando e battendo i pugni sul tavolo io spaventata ho pagato quanto richiestomi. IO cosa posso fare? E' giusto tutto questo?
Sonia, da Palermo

Risposta:
ha qualche testimonianza di questi preventivi? Se si' puo' farla valere per richiedere a questo signore la dovuta differenza. Se non volesse dargliela con le vie bonarie, dovrebbe inviargli una raccomandata A/R in cui intima di darle il dovuto entro 15 giorni e minaccia in alternativa le vie legali (giudice di pace).
Se non ha testimonianze, e' la sua parola contro quella del meccanico (che potrebbe anche avere proprie testimonianze). Decida se in quest'ultimo caso se la sente di procedere con la raccomandata etc..
 
 
PRIMO PIANO
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori