portale aduc testata sostienici
pay-off
prima paginaprima pagina l'associazione canali di' la tua sos online
naviga
cerca
Polizza vita "Provvedo" MPS
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
4 giugno 2009 0:00
 
Buongiorno,
nel 1994 ho sottoscritto una polizza vita con la banca mps allora definita " CRESCO" e successivamente, nel 1999, cambiata con "Provvedo" mentre nel 2007 sono stato informato che la gestione della pratica è in parte passata ad AXA nuovo parter del gruppo MPS; vorrei sapere se ho dei rischi per un piu' o meno prssimo ritiro del capitale maturato (che al momento mi viene indicato come valore di riscatto in ¤ 21787,02 a fronte di versamenti per ¤ 19828,71); premetto che ricevo ogni anno l'informativa in cui si cita il premio annuo versato (ai fini della deducibilita' fiscale) e il capitale maturato oltre al rendimento lordo riferito all'anno precedente che nell'ultimo prospetto era scritto essere del 4,60%, meno commissioni dello 0,75% pertanto riconosciuto del 3,85% (gestione separata con dichiarato profilo di rischio seguente: limitata esposizione azionaria del 2%, portafoglio obbligaz. con 39% titoli governativi e 61% titoli corporate con elevato grado di diversificazione): mi sembra di interpretare che, considerando altri investimenti sicuri come bot e libretti postali, questo possa essere un qualcosa che sta in linea gli stessi sempre che in qualsiasi momento ci sia la possibilita' di chiedere il riscatto e la disponibilita' del capitale che loro indicano come maturato? è giusto o mi sfugge qualcosa (il capitale di riscatto è soggetto a tassazione?)
grazie 1000 e complimenti per il vs servizio
cordiali saluti
Stefano, da Figline Valdarno (FI)

Risposta:
rischi aggiuntivi dal passaggio ad una compagnia del gruppo MPS a Axa non ce ne sono.
I rischi del suo investimento non sono determinati solo dalla compagnia ma dal tipo di investimenti finanziari collegati alla polizza.
Non può paragonare un investimenti finanziario che ha una pur piccola componente azionaria e - soprattutto - il 61% di obbligazionari aziendali con degli investimenti come Bot, libretti postali, ecc.
Deve inoltre considerare tutti i costi a carico della polizza.
Se fosse vero che i versamenti complessivi sono ¤ 19828,71, fatti in 15 anni significa che ha versato ogni anno ¤ 1.321,91. Se il capitale attuale è pari a ¤ 21.787,02, significa a il rendimento medio annuo dell'investimento è stato pari all'1,3%!!!
Ciò significa che ha perso, in termini di valore REALE (cioè al netto dell'inflazione) un sacco di soldi.
Consulenza
Ufficio reclami
LETTERE IN EVIDENZA
4 giugno 2009 0:00
Rapporti con FINABO s.pa.
4 giugno 2009 0:00
Info Strategia ETF: PAC come strategia di ingresso nell'azionario
4 giugno 2009 0:00
Buoni Fruttiferi Postali a Termine - Serie errata
4 giugno 2009 0:00
Obbligazioni General Motors
4 giugno 2009 0:00
Obbligazioni emesse dalla propria banca
4 giugno 2009 0:00
Polizza vita "Provvedo" MPS
4 giugno 2009 0:00
Utilizzo/esportabilita' minusvalenze
4 giugno 2009 0:00
BTP
4 giugno 2009 0:00
Comportamento Istituto Bancario
4 giugno 2009 0:00
Postevita - trasformazione
4 giugno 2009 0:00
Polizza poste italiane programma dinamico
Donazioni
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori