portale aduc testata sostienici
pay-off
prima paginaprima pagina l'associazione canali di' la tua sos online
naviga
attivare javascript per navigare in questo sito!
cerca
Acea mercato libero tariffa
Scarica e stampa il PDF
Lettera 
20 maggio 2011 0:00
 
Buongiorno,
innanzi tutto grazie per la vostra disponibilità, vorrei un consiglio su quanto segue.
Dopo l'esposizione dell'incaricato dell'Acea dell'offerta "scacciapensieri" di Acea Mercato Libero avente un costo fisso bloccato per 2 anni di 0,088 euro/KWh. Nello specifico: AceaElectrabel applicherà mensilmente all'energia consumata un corrispettivo fisso di 0.088 euro/KWh (prezzo al netto delle imposte gravanti sui consumi di energia elettrica, degli oneri e maggiorazioni di sistema nonché dei costi relativi ai servizi di trasporto e di dispacciamento dell'energia, che rimangono a carico del cliente. La componente energia incide per circa il 50% della spesa della bolletta, calcolata per un cliente tipo). Ho deciso di accettare, visto che con la tariffa Bioraria pagavo in F1 0,09562 e/KWh e in F2 e F3 0,08693 e/KWh, ora con l'emissione della prima nuova bolletta alla voce "prezzo unitario" come importo, anzichè 0,088 trovo 0.0963638 e/KWh inoltre invece della lettura esatta del consumo, ho un misuratore elettronico teletetto, ce n'è una stimata con relative quantità di energia stimate.
Contatto il servizio clienti, dopo ore di tentativi, e parlando con l'incaricata mi viene data come spiegazione che all'importo di 0.088 andavano aggiunti degli altri costi non meglio specificati e come prezzo finale del KWh alla voce "prezzo unitario" si ha 0.0963638 e non 0.088.
Premetto che a suo tempo l'incaricato Acea in fase di sottoscrizione mi indicò più volte sulla bolletta che alla voce F1, F2 e F3 non avrei più trovato i 3 importi su menzionati ma uno solo di 0.088.
Fatto presente all'operatrice ho avuto stessa risposta, mentre nulla in merito alla mancanza della lettura del reale consumo. Spero di aver esposto il tutto in maniera comprensibile, ora per favore vorrei sapere le seguenti cose:
Ci sono effettivamente costi aggiuntivi da sommare a 0.088?
Qual'ora non ci fossero in che modo posso ottenere il prezzo di 0.088 come da nota informativa?
Posso esigere che sulla bolletta siano riportati le reali letture dei consumi?
Nel caso non mi adeguino la tariffa cosa posso fare?
Ancora grazie per aver accolto la mia "lamentela" ma non è una questione di 10 euro + o - al mese, tanto si campa lo stesso, male ma si campa, ma di principio in un mondo dove l'onestà... dove stà?
Spero la presente sia di aiuto anche ad altri,
cordiali saluti,
Stefano, da Modena

Risposta:
dipende da come viene calcolata la tariffa. E' a loro che deve chiedere se la cifra di 0,88 e' onnicomprensiva o se ci sono aggiunte, e se si quali, in che percentuale e con che costo finale. Si faccia valere con una lettera raccomandata A/R di messa in mora:
http://sosonline.aduc.it/scheda/messa+mora_8675.php
Consulenza
Ufficio reclami
LETTERE IN EVIDENZA
20 maggio 2011 0:00
Cessazione abbonamento rai
20 maggio 2011 0:00
Vodafone
20 maggio 2011 0:00
Acea mercato libero tariffa
20 maggio 2011 0:00
Sistemazione Strada
20 maggio 2011 0:00
Bollette acqua ditta Barbagli
19 maggio 2011 0:00
Garanzia legale
19 maggio 2011 0:00
Voltura ENEL
19 maggio 2011 0:00
Diritto di recesso
Donazioni
 
ADUC - Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori